UN BRIGANTE CHIAMATO LIBERO


UN BRIGANTE CHIAMATO LIBERO

Scorte disponibili
Tempi di consegna: 7-10 giorni lavorativi

Prezzo vecchio 10,00 €
8,50
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione
Peso della spedizione: 700 g


TRAMA

Lucania 1860. Pietro Nicodemo, un giovane studente di Medicina ed unico figlio di una famiglia benestante di Lauria, viene rapito dalla banda dei Briganti di Antonio Franco con l’intento di estorcere denaro alla famiglia in cambio del suo rilascio. Alla notizia del rapimento del figlio però il padre di Pietro, tra l’altro vedovo, viene colpito da infarto e rimane sospeso tra la vita e la morte  per mesi e mesi. In attesa che la vicenda si risolva, con il recupero della salute e il versamento del riscatto o con il decesso del genitore (che avrebbe significato anche la uccisione del prigioniero), Pietro rimane ostaggio della banda, sballottato senza sosta tra i boschi della bassa Lucania dove quei banditi operavano, inseguiti senza sosta dalle milizie dei  piemontesi che davano loro la caccia. E così Pietro, assieme ai Briganti di Antonio Franco, si trova a partecipare in prima persona a quel movimento insurrezionale anarcoide che fu il Brigantaggio meridionale post unitario che, a modo suo, cercava di cacciare via l’invasore piemontese e rinsediare sul trono di Napoli il fuggitivo Re Francesco II di Borbone, finendo però col costatare che coloro che Pietro credeva volgari malfattori si rivelarono essere dei  coraggiosi guerriglieri, dei valorosi partigiani che cercano di difendere, anche a rischio della propria vita, la loro terra dalla invasione dei piemontesi e dai Galantuomini, i nobili voltagabbana che nel frattempo erano già saltati sul carro dei vincitori per continuare a perpetrare i loro secolari soprusi sui poveri contadini e sul popolo minuto. Senza svelare il finale del romanzo anticipiamo solo che Pietro rimane affascinato dalle figure storiche dei briganti coi quali viene a contatto, come Crocco, Ninco-Nanco, Borjés, Mittica, lo stesso Antonio Franco e tanti altri entrando in crisi di identità. Un romanzo storico ambientato in un territorio particolare (l’Appennino Lucano), in un periodo storico particolare (l’Unità d’Italia), che affronta un argomento avvincente e quasi misconosciuto (il Brigantaggio) e che ha come protagonisti una serie di personaggi storici realmente esistiti,(i Briganti), misteriosi ed affascinanti più che la Storia medesima. 

Cerca questa categoria: Romanzo